Per la Cassazione sono legittime le verifiche fiscali presso aziende o studi professionali che si prolungano per più di 30 giorni


In tema di verifiche fiscali, ai fini del computo dei 30 gg è rilevante la presenza effettiva degli agenti negli studi o nella sede sociale. Nella sentenza di Cassazione n. 24690 del 20 novembre 2014 si legge: “il termine di permanenza degli operatori civili o militari dell’Amministrazione finanziaria presso la sede del contribuente è meramente ordinatorio, in quanto nessuna disposizione lo dichiara perentorio, o stabilisce la nullità degli atti compiuti dopo il suo decorso, né la nullità di tali atti può ricavarsi dalla “ratio” delle disposizioni in materia, apparendo sproporzionata la sanzione del venir meno del potere accertativo fiscale a fronte del disagio arrecato al contribuente dalla più lunga permanenza degli agenti dell’Amministrazione”.


Partecipa alla discussione sul forum.