Pensioni: è tempo di quattordicesima

Il trattamento previdenziale di luglio sarà più pesante per i pensionati. E’ in fase di erogazione una somma aggiuntiva: la quattordicesima. La somma sarà presente nella pensione dei soggetti che, alla data del 31 luglio 2013, hanno un’età maggiore o uguale a 64 anni e che risultino in possesso dei requisiti reddituali previsti. Coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto 2013 in poi, la corresponsione sarà effettuata con una successiva elaborazione. Lo ha reso noto l’INPS con il messaggio n. 10462 del 1° luglio 2013. La quattordicesima (da 336 euro fino a 504 euro) varia in base agli anni di contributi maturati e all’appartenenza della categoria di lavoro (dipendente o pubblico). I requisiti reddituali sono: reddito annuo inferiore a 9.996,89 euro per i dipendenti che hanno maturato fino a 15 anni di contributi ovvero autonomi che hanno maturato fino a 18 anni di contributi; 10.080,89 euro per i dipendenti che hanno maturato oltre 15 anni e fino a 25 anni di contributi ovvero autonomi che hanno maturato oltre 18 anni e fino a 28 anni di contributi; 10.164,89 euro per i dipendenti che hanno maturato oltre 25 anni di contributi ovvero autonomi che hanno maturato oltre 28 anni di contributi.


Partecipa alla discussione sul forum.