PEC: parere del MISE sulla mancata comunicazione al Registro delle imprese


Il MISE, con protocollo 0141955 del 29 agosto, ha fornito un altro parere sulla mancata comunicazione della PEC al Registro delle imprese. Secondo il Ministero dello Sviluppo Economico l’ufficio del Registro delle imprese, nel caso di mancata iscrizione di una impresa per irregolarità della domanda in quanto mancante della indicazione della Posta elettronica certificata, dovrà avviare la procedura di iscrizione d’ufficio (ex art. 2190 c.c.) e dovrà invitare il legale rappresentante della società o il titolare dell’impresa individuale a presentare, entro 20 giorni totali, l’istanza di iscrizione dell’atto o fatto principale completa dell’indirizzo PEC dell’impresa. Trascorso inutilmente tale termine, l’ufficio del Registro delle imprese dovrà sottoporre il fascicolo al giudice delegato, affinché valuti la sussistenza dei presupposti per l’iscrizione d’ufficio.


Partecipa alla discussione sul forum.