PEC esclusiva per il contenzioso tributario

Il contenzioso tributario mira a snellire la burocrazia con la PEC. La posta certificata semplificherà gli adempimenti dei professionisti e ridurrà i costi di gestione da parte dell’amministrazione finanziaria. Il dipartimento delle Finanze avvia in Umbria e Friuli Venezia Giulia l’obbligo di utilizzo della posta certificata nel contenzioso. L’utilizzo esclusivo della PEC eviterà l’invio del supporto cartaceo, le Commissioni potranno comunicare alle parti processuali i dispositivi delle sentenze e gli avvisi di trattazione delle udienze tramite la casella di posta elettronica. Il 15 maggio si parte con le regioni citate, l’estensione a tutto il Paese avverrà entro i primi mesi del 2013.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it