Partite IVA inattive: al via la chiusura d’Ufficio

La mini sanatoria per chiudere le partite IVA inattive è scaduto il 2 aprile, ora i contribuenti che non hanno usufruito della possibilità datagli sono all’attenzione degli Uffici dell’Amministrazione finanziaria. Per questi soggetti c’è ancora una possibilità di evitare l’iscrizione a ruolo versando, in maniera del tutto spontanea, un importo corrispondente a un terzo del minimo sanzionabile (516 euro), quindi 172 euro. Il versamento dovrà essere effettuato entro 30 giorni dal ricevimento dell’avviso da parte dell’Agenzia delle Entrate della chiusura d’ufficio.


Partecipa alla discussione sul forum.