ONLUS: modifica alla disciplina delle cessioni gratuite di beni

di Redazione

Pubblicato il 5 aprile 2008

L’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti in merito al regime agevolato previsto in favore delle imprese che cedono gratuitamente alle Onlus beni diversi dalle derrate alimentari e dai prodotti farmaceutici. I beni ceduti devono rientrare nella fattispecie non di lusso con particolari anomalie, tipo imperfezioni, alterazioni, danni o vizi, che non devono, tuttavia, limitarne l’utilizzo, pur impedendone la commercializzazione o la rivendita e rendendone necessaria l’esclusione dal mercato o la distruzione. Dal 1° gennaio 2008 il costo specifico complessivo dei beni ceduti gratuitamente ammessi al regime agevolato non deve essere superiore al 5% del reddito d’impresa dichiarato. Il trattamento agevolato si estende anche all’Iva, in quanto l’impresa donante può cedere i beni senza applicazione dell’Iva e senza subire limitazioni del diritto alla detrazione.