Omesso versamento Iva: la Cassazione assolve il contribuente per la soglia leggermente superata

La Cassazione, con sentenza n.15234/2017, interviene nuovamente sul reato di mancato versamento dell’Iva, previsto dall’art.10-ter, Dl n.74/2000, a seguito della revisione apportata dal Dl n.158/2015, stabilendo che è applicabile la causa di non punibilità di cui all’art.131 – bis, cod. pen. –  per particolare tenuità del fatto, quando la l’Iva omessa, risulta di un ammontare poco superiore alla soglia di punibilità, fissata a 250.000 euro, in considerazione del fatto che il grado di offensività che dà luogo al reato è già stato valutato dal legislatore nella determinazione della soglia di rilevanza penale.


Partecipa alla discussione sul forum.