Nuovi tentativi di phishing in atto

di Angelo Facchini

Pubblicato il 12 dicembre 2022

L’Agenzia delle entrate avverte di nuovi tentativi di phishing con il malware Gozi/Ursnif. La mail “ingannatrice” fa riferimento a presunte incoerenze riscontrate nei versamenti effettuati dal destinatario del messaggio, che riguardano l’Iva nel corpo del messaggio, l’imposta di bollo secondo l’oggetto. L’Agenzia disconosce tali messaggi e raccomanda di cestinare immediatamente le mail incriminate senza selezionare link o aprire allegati.