Nuovi coefficienti Imu e Tasi per i fabbricati “D” non accatastati


Il decreto Mef 14 aprile 2017, in attesa di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, fissa i nuovi coefficienti Imu e Tasi per i fabbricati “D” non accatastati. La particolare modalità di determinazione della base imponibile ai fini dell’Imu e della Tasi, applicabile fino all’anno nel quale gli immobili sono iscritti in catasto con attribuzione di rendita, è quella già prevista, per la soppressa Ici, dall’articolo 5, comma 3, del Dlgs 504/1992. Si considera il valore che risulta dalle scritture contabili al 1° gennaio (o alla data di acquisizione, se successiva), al lordo delle quote di ammortamento, applicando per ciascun anno di formazione i coefficienti di rivalutazione, oggetto di aggiornamento annuale. I coefficienti di riferimento per calcolare Imu e Tasi per il 2017 equivalgono a 1,01. Per gli anni precendenti si rimanda al decreto.


Partecipa alla discussione sul forum.