Nuove tasse: la tassa di sbarco


La fantasia del legislatore non ha confini …, tra le nuove tasse si segnala la tassa di sbarco introdotta dal Dl fiscale convertito Legge n. 44/2012. Interessa i Comuni che hanno sede giuridica nelle isole minori e i Comuni nel cui territorio insistono isole minori; detti Enti possono istituire con apposito regolamento, in alternativa all’imposta di soggiorno, l’imposta di sbarco. La tassa può toccare un massimo di 1,50 euro, da riscuotere, unitamente al prezzo del biglietto, da parte delle compagnie di navigazione che forniscono collegamenti marittimi di linea. Responsabile del pagamento dell’imposta è la stessa compagnia di navigazione, che è tenuta alla presentazione della dichiarazione e degli altri adempimenti previsti dalla legge o dal regolamento comunale di istituzione della tassa di sbarco. L’omessa o infedele dichiarazione è punita con una sanzione amministrativa variabile tra il 100 e il 200% dell’importo dovuto. L’omesso, ritardato o parziale versamento dell’imposta è punito con una sanzione amministrativa pari al 30% dell’importo non versato.


Partecipa alla discussione sul forum.