Nuova tassazione dei dividendi degli enti non commerciali residenti


La legge di stabilità 2015, al co. 655, art. 1, ha stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 2014 la quota imponibile ai fini IRES in relazione alla tassazione dei dividendi distribuiti agli enti non commerciali residenti passa dal 5% al 77,74%. In merito si registra un aumento dell’aliquota dall’1,375% al 21,38% e un ribasso della quota esente dal 95% al 22,26%. A compensazione di tale aumento della tassazione, viene previsto un credito d’imposta per il solo 2014, da utilizzare obbligatoriamente in tre rate annuali a partire dal 2016 nella misura del 33,3% per ogni anno e, nel 2018, per il rimanente. Nella circolare 6/E/2015, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che non è esatto ritenere che l’esclusione da tassazione della quota del 22,26% degli utili percepiti si renda applicabile “esclusivamente” ai dividendi percepiti dall’ente non commerciale per le partecipazioni possedute nell’ambito delle “attività istituzionali”.


Partecipa alla discussione sul forum.