NOVITA’: le spese di rappresentanza

Manca poco ormai alla firma del decreto sulle spese di rappresentanza. Il provvedimento è stato elaborato e può essere possibile la sua entrata in vigore e l’utilizzo già dai prossimi acconti di imposta, se il contribuente decide di utilizzare il calcolo previsionale per la loro determinazione. Le regole trovano applicazione dal periodo di imposta successivo al 31 dicembre 2007; la deducibilità sarà concessa nel periodo in cui le spese sono sostenute e in proporzione all’ammontare dei ricavi e dei proventi della gestione caratteristica dell’impresa. Il tetto di deducibilità a scaglioni sarà così strutturato: 1,3% di ricavi e proventi fino a 10 milioni; 0,5% per la parte eccedente e fino a 50 milioni; 0,1% per la parte eccedente i 50 milioni. Nel calcolo non si tiene conto dei beni devoluti gratuitamente dell’importo non superiore a 50 euro.


Partecipa alla discussione sul forum.