Novità sulla punibilità dei reati tributari


Tra le novità contenute nel dlgs sulla certezza del diritto che il consiglio dei ministri ha approvato in prima lettura alla vigilia di Natale, si segnala la non punibilità dei reati tributari con una soglia di sbarramento. I reati tributari non saranno punibili quando le imposte evase non superano il 3%: nel caso, scatterà il raddoppio delle sanzioni amministrative. L’emissione o l’utilizzazione di fatture false non costituirà reato se il loro importo non supera 1.000 euro nel periodo d’imposta. La soglia per la rilevanza penale dell’omesso versamento dell’Iva e delle ritenute sale a 150 mila euro. Stesso dicasi per l’infedeltà della dichiarazione. Per chi distrugge o occulta le scritture contabili la pena minima passerà da sei mesi a un anno e mezzo di reclusione, mentre quella massima da cinque a sei anni.


Partecipa alla discussione sul forum.