Novità: Iva sulle App e musica


Dal 1° gennaio 2015 scattano le nuove regole per l’Iva per musica, film, videogiochi, sport, programmi televisivi e di intrattenimento, telefonia fissa e mobile, internet, e-book e abbonamenti o scarico di giornali e riviste. Su questi servizi sarà applicata l’Iva vigente nel paese del “consumatore”  e non più quella del paese del soggetto fornitore. Sono interessati all’innovazione sia i privati presenti in Italia che acquistano per il loro consumo programmi online, sia i produttori/sviluppatori italiani di programmi, servizi digitali eccetera che vendono all’estero i loro prodotti. Per le norme opzionali manca ancora il decreto attuativo.


Partecipa alla discussione sul forum.