Novità: il reverse charge dal 1° gennaio 2015

La Legge di Stabilità 2015 ha previsto ulteriori ipotesi di applicazione del reverse charge. Viene esteso il reverse charge alle prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative ad edifici. Per le prestazioni di servizi di pulizia, di demolizione, di installazione di impianti e di completamento relative a edifici, il reverse charge si applica indipendentemente: sia dal rapporto contrattuale; sia dalla tipologia di attività esercitata. Ed inoltre, fino al 31 dicembre 2018, l’inversione contabile si applica: ai trasferimenti di quote di emissioni di gas a effetto serra di cui all’art. 3 della direttiva n. 2003/87/CE; ai trasferimenti di altre unità che possono essere utilizzate dai gestori per conformarsi alla citata direttiva n. 2003/87/CE e di certificati relativi al gas e all’energia elettrica; alle cessioni di gas e di energia elettrica ad un soggetto passivo-rivenditore; alle cessioni di beni effettuate nei confronti degli ipermercati (codice attività 47.11.1), supermercati (codice attività 47.11.2) e discount alimentari (codice attività 47.11.3).


Partecipa alla discussione sul forum.