Novembre: tempo del secondo acconto imposte


Il 30 novembre scade il secondo acconto 2016 delle imposte sui redditi Irpef, Ires, Irap e cedolare secca (ed anche Ivie ed Ivafe). Il versamento può essere fatto basandosi su due metodi di calcolo: lo storico e il previsionale. Secondo il metodo di calcolo storico, l’acconto delle imposte viene determinato prendendo come riferimento l’ultimo reddito fiscale prodotto dal contribuente. Il metodo di calcolo previsionale prende a stima il reddito che il contribuente presume di realizzare nel corso del periodo d’imposta 2016. Nel caso in cui si ritenga che tale reddito sia inferiore a quello dichiarato nel periodo d’imposta precedente il contribuente può versare un acconto inferiore rispetto a quello risultante dal metodo di calcolo storico o addirittura non effettuare alcun versamento; tuttavia, qualora la stima si riveli errata, il contribuente dovrà pagare la sanzione per insufficiente versamento, ferma restando la possibilità del ravvedimento.


Partecipa alla discussione sul forum.