Non sono tassabili i prelievi dei professionisti

Per i giudici tributari i prelievi dei professionisti non sono compensi. Nella sentenza 18/18/12, pronunciata il 19 gennaio 2012 e depositata il 26 gennaio 2012, emessa dalla sezione 18 della commissione tributaria regionale di Palermo, sezione staccata di Catania, una spesa non può far presumere compensi occultati al Fisco. La presunzione per i prelievi può operare solo con riferimento ai redditi d’impresa, ma non per i professionisti. Continuano ad essere bocciato l’operato di quegli Uffici che “trasformano” i prelievi dei professionisti in compensi tassabili. Al riguardo si ricorda che, con un emendamento approvato dal Governo il 30 giugno 2011, era stata cancellata la previsione che i prelevamenti sono considerati incassi e, pertanto, tassabili ai fini fiscali. La correzione della norma è poi scomparsa con la conseguenza che proseguono le liti tra professionisti ed Uffici.


Partecipa alla discussione sul forum.