Modello 730: con provvedimento del 12 marzo l’Agenzia indica le regole per l’indirizzo telematico

di Angelo Facchini

Pubblicato il 14 marzo 2019

L'Agenzia delle entrate, con provvedimento del 12 marzo 2019, ha indicato termini e modalità per la scelta da parte dei sostituti d'imposta dell’indirizzo telematico dove ricevere i risultati contabili del modello 730-4. CAF, professionisti abilitati e sostituti d’imposta che prestano assistenza direttamente, devono comunicare le risultanze della dichiarazione (730-4) all’Agenzia delle Entrate che poi lo mette a disposizione dei sostituti d’imposta per i conguagli. Nel caso in cui sia impossibile per l'Agenzia rendere disponibili i modelli, proevvederà a "rimandarli" ai soggetti che hanno prestato l’assistenza fiscale affinchè provvedano a trasmetterli loro ai sostituti d’imposta.