MISURE ANTI-CRISI: la cessione dei crediti

I crediti non prescritti, certi e liquidi, nonchè esigibili vantati nei confronti di Regioni ed enti locali, possono essere certificati e poi ceduti in “pro-soluto” a banche e intermediari. L’operazione deve essere richiesta da parte del titolare entro il 31 dicembre. Le modalità operative sono fissate da un decreto dell’Economia del 19 maggio 2009, pubblicato sulla G.U. 157 del 9 luglio 2009. E’ stabilito che l’istanza di certificazione deve essere presentata all’amministrazione debitrice utilizzando il modulo previsto dal decreto; il rilascio, o il diniego, può essere adottato entro 20 gg. dalla richiesta dal responsabile della ragioneria dell’amministrazione debitrice. La certificazione deve contenere: i dati del creditore, l’ammontare del credito, la dichiarazione che il credito è certo ed esigibile, l’esercizio finanziario in cui il credito risulta iscritto, specifica del capitolo di spesa in cui il credito trova copertura, se l’ente debitore è soggetto a patto di stabilità interna, il termine entro il quale il credito sarà corrisposto al cessionario e infine le modalità di pagamento.


Partecipa alla discussione sul forum.