MISE: chiarimenti sul ravvedimento operoso


Con la nota n.16919 del 6 febbraio 2015 il MISE ha chiarito alcuni aspetti relativi all’applicazione delle novità in materia di ravvedimento operoso di cui all’art.1, co.637, Legge di Stabilità 2015. Nel documento si sottolinea che la riduzione ad 1/7 e ad 1/6 della sanzione è applicabile esclusivamente ai tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate in caso di regolarizzazione dell’errato o omesso versamento rispettivamente: entro due anni dall’omissione ovvero entro il termine di presentazione della dichiarazione dell’anno successivo, se prevista; oltre due anni dall’omissione od oltre il termine di presentazione della dichiarazione dell’anno successivo, se prevista. Il ravvedimento operoso senza limiti temporali non coinvolge il diritto annuale, il quale è ravvedibile fino ad un anno dalla violazione del versamento.


Partecipa alla discussione sul forum.