MILLEPROROGHE: la social card 2011 al terzo settore


Il Dl milleproroghe si appresta a varare una nuova carta acquisti per il 2011. I beneficiari (anziani e famiglie con bambini sotto i tre anni, da dicembre 2008 a dicembre 2010) dovranno avere un reddito misurato dal modello Isee con una soglia più alta dei 6.235 euro. La distribuzione sarà affidata ad enti non profit (il cd. terzo settore), il monte acquisti previsto è pari a 40 euro al mese. Si parte con una sperimentazione che interessa 10 città, quelle con più di 250mila abitanti, secondo lo schema delle aree metropolitane; saranno comprese: Roma, Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, e probabilmente Palermo o Catania. La sperimentazione ha l’obiettivo di raggiungere anche le persone senza fissa dimora escluse dalla vecchia social card perché prive della tracciabilità e della documentazione necessarie. Il Dl milleproroghe prevede una spesa di 50 milioni di euro, che arriveranno dal fondo di circa un miliardo creato nel 2008 per finanziare la social card. Dal 2008 a oggi, sono stati spesi 500milioni, a beneficio di 734mila richiedenti.


Partecipa alla discussione sul forum.

MILLEPROROGHE: la social card 2011 al terzo settore


Il Dl milleproroghe si appresta a varare una nuova carta acquisti per il 2011. I beneficiari (anziani e famiglie con bambini sotto i tre anni, da dicembre 2008 a dicembre 2010) dovranno avere un reddito misurato dal modello Isee con una soglia più alta dei 6.235 euro. La distribuzione sarà affidata ad enti non profit (il cd. terzo settore), il monte acquisti previsto è pari a 40 euro al mese. Si parte con una sperimentazione che interessa 10 città, quelle con più di 250mila abitanti, secondo lo schema delle aree metropolitane; saranno comprese: Roma, Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Napoli, e probabilmente Palermo o Catania. La sperimentazione ha l’obiettivo di raggiungere anche le persone senza fissa dimora escluse dalla vecchia social card perché prive della tracciabilità e della documentazione necessarie. Il Dl milleproroghe prevede una spesa di 50 milioni di euro, che arriveranno dal fondo di circa un miliardo creato nel 2008 per finanziare la social card. Dal 2008 a oggi, sono stati spesi 500milioni, a beneficio di 734mila richiedenti.


Partecipa alla discussione sul forum.