Manovre economiche: effetti differenziati per i benefici


Il decreto legislativo sulla crescita e sulle internazionalizzazioni, approvato dal Governo in attuazione della riforma fiscale, stabilisce un calendario differenziato per le novità in esso contenute. Molte norme si applicheranno a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 7 ottobre 2015: le imprese e le società con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare dovranno applicarle da subito. Dal 1° gennaio 2015 sarà possibile dedurre le perdite su crediti, non solo quando il debitore è assoggettato a procedure concorsuali o ad accordi di ristrutturazione dei debiti, ma anche se le perdite risultano da elementi certi e precisi. Così pure quando il debitore è assoggettato a procedure estere equivalenti di Stati con i quali esiste un adeguato scambio di informazioni, ovvero ha concluso un piano idoneo a consentire il risanamento della esposizione debitoria dell’impresa e ad assicurare il riequilibrio della sua situazione finanziaria.


Partecipa alla discussione sul forum.