Manovra: quota 103 non è tutto oro …

di Angelo Facchini

Pubblicato il 29 novembre 2022

Quota 103 non è tutto oro, specialmente quando si parla di “premio” per non andare in pensione. Del 33% pubblicizzato nella bozza di manovra, effettivamente al lavoratore resterebbero 19 euro mensili, diversamente, rinunciando al premio e continuando a fare versare i contributi al datore, comporterebbe un aumento della pensione pari a 185 euro mese. Si parla di previsioni su uno stipendio di 2.000 euro.