Manovra economica: proposta di nuova imposta sulla casa, la TUC

di Redazione

Pubblicato il 13 novembre 2013

Partiti in fermento per la manovra economica, il Pdl ripropone l'abolizione del prelievo sulla prima casa e l'ingresso di una nuova imposta: la TUC. A differenza della Tasi l'aliquota del nuovo tributo si dovrebbe attestare al 10,6 per mille da applicare sugli immobili e sui servizi indivisibili sulla base di due componenti: quella patrimoniale la cui aliquota massima non potrà andare oltre l'8,1 per mille e quella sui servizi indivisibili nella misura massima dell'1,5 per mille per l'utilizzatore, quindi l'inquilino, e dell'1 per mille in più per il proprietario. La TUC sostituirebbe, per la sola componente immobiliare, l'IRPEF e le relative addizionali dovute sui redditi fondiari dei beni non locati, e l'imposta comunale sugli immobili.