MANOVRA D’ESTATE: le Cooperative edilizie non godranno più dei benefici Iva

Effetto della manovra d’estate (il decreto è convertito nella Legge 3 agosto 2009, n. 102) è l’abbattimento dell’agevolazione Iva prevista in favore delle Cooperative edilizie. In particolare, riguardo la riduzione della base imponibile rispetto al costo di costruzione, se l’alloggio è adibito ad abitazione principale del socio, costituita dal 50 o 70% di esso se non superiore a quello periodicamente stabilito dal Comitato per l’edilizia residenziale. Il decreto cancella questa disposizione con effetto immediato; anche gli acconti versati dai soci, che attualmente non pagano l’imposta in attesa del rogito notarile, saranno assoggettati ad Iva del 4 o 10% a seconda se il socio può accedere o meno ai benefici di prima casa.


Partecipa alla discussione sul forum.