Manovra 2018: tagliato il superticket sanitario

Nella manovra di bilancio 2018 viene tagliato il superticket sanitario e confermato il bonus bebè che, però, diventa strutturale e dimezza dal 2019. Riguardo il superticket si prevede un taglio strutturale da 10 euro per i soggetti vulnerabili. In questa definizione rientrano non solo i soggetti deboli per ragioni reddituali ma anche per patologie o per età (minori e anziani). La proroga del bonus bebè (960 euro anno) interessa ogni bambino nato o adottato secondo i casi previsti dalla legge di stabilità 2015 (legge n. 190/2014). Il bonus varrà solo per il primo anno di vita del bambino ovvero dal primo ingresso nel nucleo familiare a seguito di adozione. Dal 2019 l’assegno di natalità verrà dimezzato a 480 euro l’anno. Avranno diritto al bonus le famiglie con Isee non superiore a 25.000 euro annui. Il bonus sarà raddoppiato qualora il nucleo di appartenenza del genitore richiedente abbia un Isee non superiore a 7.000 euro annui.


Partecipa alla discussione sul forum.