LOTTA ALL’EVASIONE: il redditometro colpirà i richiedenti il modello ISEE

Il direttore dell’Agenzia delle entrate ha annunciato l’applicazione del redditometro per chi chiede i benefici di prestazioni agevolate attraverso l’uso del modello ISEE. In particolare, il nuovo redditometro, una volta messo a punto, sarà la modalità di controllo più adatta per effettuare le verifiche su chi beneficia di agevolazioni utilizzando il modello ISEE, come prevede il Dl 78 del 2010. Bisognerà quindi fare molta attenzione da parte di chi chiede il modello per usufruire di prestazioni agevolate (per esempio la retta dell’asilo): il rischio non è che questa venga negata, ma che scatti l’accertamento; si vuole così punire chi evade le tasse, ma anche chi sottrae risorse destinate ai più bisognosi.


Partecipa alla discussione sul forum.