Lotta al sommerso: pubblicate le rendite presunte delle “case fantasma”


L’Agenzia del Territorio rende noto che sono disponibili fino al prossimo 2 luglio, presso i Comuni, gli elenchi contenenti le rendite presunte di tutti gli immobili “fantasma”, che non sono stati dichiarati spontaneamente al catasto dai soggetti interessati. In alternativa, si potranno  consultare anche presso gli Uffici provinciali dell’Agenzia del Territorio e sull’apposita pagina del sito. In caso di: errata intestazione della particella di catasto terreni su cui è stato costruito l’immobile, non accatastabilità del fabbricato, presentazione della dichiarazione “Docfa” per l’accatastamento del fabbricato prima della data di registrazione in atti della rendita presunta, si potrà presentare un’istanza in carta semplice per chiedere, in autotutela, il riesame dell’avviso di accertamento. Inoltre, i titolari dei diritti reali sugli immobili pubblicati, sono tenuti a presentare le dichiarazioni di aggiornamento catastale entro 120 giorni dalla data di pubblicazione in Gazzetta del comunicato, onde evitare ulteriori sanzioni.


Partecipa alla discussione sul forum.