Locazioni: il canone convenzionato conviene

I contratti di locazione convenzionati sono una tipologia contrattuale volta ad incentivare il mercato delle locazioni. Essi sono definiti da accordi locali tra le organizzazioni della proprietà e degli inquilini che fissano un minimo ed un massimo di ammontare del canone di locazione. L’applicazione del contratto convenzionato produce agevolazioni fiscali sia per il locatore che per il conduttore. Per il locatore, il reddito imponibile, determinato confrontando la rendita catastale rivalutata e il reddito effettivo, è ulteriormente ridotto del 30%; il conduttore può ottenere una detrazione Irpef di euro 495,80 se il reddito familiare non supera l’importo di euro 15.493,71 oppure di euro 247,90 se è superiore ma non comunque oltre la somma di euro 30.987,41.


Partecipa alla discussione sul forum.