Liti fiscali pendenti: i chiarimenti delle Entrate

La definizione delle somme dovute relative alla chiusura delle liti fiscali pendenti rilevano dalle pronunce dei giudici tributari in merito alla controversia. Il perfezionamento della sanatoria avviene con la presentazione della domanda, anche se non ci sono somme da versare. L’Agenzia delle entrate, nella circolare 48/E del 24 ottobre 2011, precisa che è opportuno presentare la domanda dopo aver effettuato il versamento; al momento non è possibile farlo telematicamente, e fintanto persistente la situazione, le domande saranno accettate dall’Ufficio che provvederà poi per suo conto alla trasmissione telematica. In questo specifico caso, ai fini della determinazione delle somme dovute, farà fede l’ultima o l’unica pronuncia non definitiva resa alla data di consegna.

Condividi:

Liti fiscali pendenti: i chiarimenti delle Entrate

La definizione delle somme dovute relative alla chiusura delle liti fiscali pendenti rilevano dalle pronunce dei giudici tributari in merito alla controversia. Il perfezionamento della sanatoria avviene con la presentazione della domanda, anche se non ci sono somme da versare. L’Agenzia delle entrate, nella circolare 48/E del 24 ottobre 2011, precisa che è opportuno presentare la domanda dopo aver effettuato il versamento; al momento non è possibile farlo telematicamente, e fintanto persistente la situazione, le domande saranno accettate dall’Ufficio che provvederà poi per suo conto alla trasmissione telematica. In questo specifico caso, ai fini della determinazione delle somme dovute, farà fede l’ultima o l’unica pronuncia non definitiva resa alla data di consegna.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it