Liti fiscali: dal 2 aprile entra in vigore il reclamo obbligatorio


Dal prossimo 2 aprile, entra in vigore il reclamo obbligatorio, un nuovo istituto introdotto dalla Manovra d’estate (Dl 98/2011) che si applica alle liti con l’Agenzia delle entrate di valore non superiore a 20 mila euro. Sarà necessario, pena l’inammissibilità dell’eventuale ricorso, inoltrare un’istanza per la proposta di annullamento totale dell’avviso o di una proposta di mediazione. Il reclamo dovrà essere presentato entro 60 giorni dalla notifica degli avvisi di accertamento che si intendono contestare. La procedura si applica solo agli atti emessi dall’Agenzia delle entrate. Nel reclamo può essere inserita anche una proposta di mediazione a rideterminazione dell’ammontare della pretesa. Decorsi 90 giorni senza che sia stato notificato l’accoglimento del reclamo o senza che sia stata conclusa la mediazione, il reclamo produce gli effetti del ricorso.


Partecipa alla discussione sul forum.