Liquidazioni periodiche: correzione/integrazione dei dati comunicazione

Nel caso in cui si sia proceduto a presentare la dichiarazione IVA 2018 senza regolarizzare i dati errati e/o incompleti trasmessi con una delle comunicazioni dei dati delle liquidazioni periodiche del 2017, si dovrà procedere a correggere la dichiarazione IVA, integrandola con i dati mancati. L’iter da seguire: presentare una dichiarazione correttiva nei termini entro il prossimo 30 aprile 2018. In tale caso si dovrà versare unicamente la sanzione ridotta da ravvedimento per la regolarizzazione della comunicazione delle liquidazioni periodiche; si potrà non compilare il quadro VH nel caso in cui si tratti di errori/omissione che non hanno inciso sulla determinazione dell’imposta. Per quantificare la sanzione deve farsi riferimento: al termine di presentazione del mod. Iva. Quindi, se si procede entro il termine del 30 aprile, se la correzione riguarda la comunicazione relativa al secondo trimestre 2017, si applicherà la riduzione a 1/8, se la correzione riguarda la comunicazione relativa al quarto trimestre 2017, si applicherà la riduzione a 1/7.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it