L’INPS RICHIEDE I DEBITI D’ANNATA


Ai pensionati d’Italia l’INPS sta richiedendo gli eccessi corrisposti nel periodo 1° luglio 1994 – 30 giugno 1996. Sono 36 mila i pensionati che si vedranno recapitare una lettera in cui si annuncia il recupero forzoso di somme “indebite” versate dall’Istituto. L’entità del rimborso varia da un minimo di 50 € fino a 1.000 €; inutile dire che la prescrizione è stata interrotta da una comunicazione fatta al tempo agli interessati dall’INPS. Alcuni parlamentari tentano la strada della sanatoria, sono, infatti, piovute richieste in Parlamento in tal senso. Aspettiamo di vedere se qualche decreto in Finanziaria pone rimedio alla questione.


Partecipa alla discussione sul forum.