L’ICI dei fabbricati rurali

Importante sentenza di Cassazione (18565/09) sull’imposizione ICI dei fabbricati rurali. Finalmente viene posto un punto fermo alle querelle tra Comuni e proprietari. I fabbricati rurali strumentali sono esclusi da ICI anche se il titolare non possiede terreni agricoli. Per la ruralità è determinante l’accatastamento; al contrario, per gli immobili privi di rendita bisognerà verificare le condizioni di ruralità, fermo l’onere della prova in capo al contribuente. Nella sentenza si precisa che gli immobili strumentali dell’attività agricola assumono carattere di ruralità se sono adibiti effettivamente a tale attività, indipendentemente dal fatto che il possessore sia anche titolare del diritto di proprietà, o meno, sui terreni ove si esercita l’impresa. Atteso che la ruralità è designata dall’accatastamento, se non viene impugnato dal Comune diventando quindi inoppugnabile, non può più essere discussa in seno all’ICI. Se l’accatastamento non è coerente con la qualifica di ruralità, il contribuente interessato ad ottenere l’esenzione ICI deve contestare gli atti dell’Agenzia del Territorio.


Partecipa alla discussione sul forum.