Lettere d’intento: le direttive dell’Agenzia

Le dichiarazioni d’intento inviate con le vecchie modalità, se destinate a produrre effetti solo fino all’11 febbraio 2015, non dovranno essere trasmesse all’Agenzia delle Entrate né dall’esportatore abituale, né dai fornitori; se hanno invece validità oltre tale termine, l’esportatore abituale ha l’obbligo di adeguarsi alla nuova procedura, trasmettendole all’Agenzia; a partire dal 12 febbraio 2015, il fornitore dovrà accertarsi che l’adempimento sia stato eseguito. Il chiarimento è stato dato dall’Agenzia nel corso del forum sulle novità 2015.


Partecipa alla discussione sul forum.