Legge di stabilità 2016: le novità per i contribuenti persone fisiche


Si elencano alcune novità portate dalla legge di stabilità 2016 ai contribuenti persone fisiche. Aumenta di 250 euro la no tax area per i titolari di redditi da pensione: l’area di esenzione fiscale è salita da 7.500 euro a 7.750 euro per i pensionati con meno di 75 anni, da 7.750 euro a 8.000 euro per coloro che hanno da 75 anni in su. Sono stabilizzati i crediti d’imposta: si parla di art-bonus e credito d’imposta per negoziazione assistita. Variano le detrazioni per spese funebri e universitarie: per le spese funebri non è più previsto che debbano riguardare uno dei soggetti indicati nell’articolo 433 del codice civile (coniuge, figli, discendenti e ascendenti, generi e nuore, suoceri, fratelli e sorelle). Il beneficio fiscale spetta a chi sostiene effettivamente la spesa per il funerale, a prescindere dal legame con la persona deceduta; per le spese universitarie sostenute in atenei privati, un decreto ministeriale, entro il 31 dicembre di ogni anno, stabilirà la misura massima detraibile per ciascuna facoltà, tenendo conto degli importi medi delle tasse e dei contributi dovuti alle università statali.


Partecipa alla discussione sul forum.