Legge di stabilità 2016: estromissione dell’immobile strumentale

La Legge di stabilità 2016 (art.1,co.121) introduce un’agevolazione per l’estromissione dell’immobile strumentale dell’imprenditore individuale. Possono beneficiare di tale agevolazione gli imprenditori individuali, e non gli esercenti arti e professioni, che sono in attività alla data del 31 ottobre 2015 (riferendosi al possesso del bene) e anche alla data dell’1 gennaio 2016 (riferendosi agli effetti dell’estromissione). L’estromissione agevolata può riguardare sia gli immobili strumentali per natura, sia gli immobili strumentali per destinazione; non riguarda né gli immobili “merce”, né gli immobili patrimonio. Non dovrebbero rientrare anche gli immobili di civile abitazione utilizzati promiscuamente per l’esercizio dell’impresa e per le esigenze personali o familiari dell’imprenditore. L’estromissione determina il realizzarsi di una plusvalenza pari alla differenza tra il valore normale dell’immobile estromesso e il suo costo fiscalmente riconosciuto non ammortizzato. Il regime agevolativo prevede l’assoggettamento di tale plusvalenza a un’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell’IRAP pari all’8%. L’estromissione deve essere effettuata entro il 31 maggio 2016. L’imposta sostitutiva per l’estromissione deve essere versata: per il 60% entro il 30 novembre 2016; per il rimanente 40% entro il 16 giugno 2017.


Partecipa alla discussione sul forum.