Legge di stabilità 2016: agevolazione prima casa, mancata alienazione dell’immobile

In caso di acquisto di un’unità immobiliare con l’agevolazione prima casa e mancata alienazione del primo immobile agevolato, entro il termine di un anno, scatta l’applicazione dell’imposta di registro nella misura del 9%, in luogo del 2%, la sanzione del 30% e gli interessi di mora. In merito, il Consiglio nazionale del notariato, con lo studio n. 5-2016/T, è intervenuto sulle condizioni richieste per l’applicazione dell’agevolazione prima casa, dopo la legge 208/2015. Con essa si consente che la condizione di non prepossidenza di un’altra abitazione acquistata con le agevolazioni prima casa, si possa verificare anche successivamente al trasferimento agevolato, alla stessa stregua del contribuente che non abbia mai acquistato altra abitazione, usufruendo delle agevolazioni indicate, o che abbia già acquistato l’unità abitativa, ma abbia alienato la stessa prima del nuovo acquisto.


Partecipa alla discussione sul forum.