Legge di stabilità: le misure agevolative per il lavoro


Il TFR in busta paga conviene a Stato e dipendente. Il secondo avrà una maggiore liquidità in busta paga, il TFR sarà considerato non un anticipo, ma una “integrazione della retribuzione” soggetta a tassazione ordinaria. Lo Stato, ipotizzando un’aliquota marginale media del 27% per ogni 100 mila euro che i datori di lavoro corrisponderanno ai lavoratori che ne faranno richiesta, Stato incasserà 27 mila euro di imposte. La misura è a titolo sperimentale e di durata non superiore a tre anni; la richiesta è libera da parte del lavoratore.


Partecipa alla discussione sul forum.

Legge di stabilità: le misure agevolative per il lavoro


Interesserà solo le nuove assunzioni effettuate dalle imprese tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2015 l’azzeramento triennale dei contributi, osservando il limite massimo di 6.200 euro su base annua. A beneficiarne saranno i neoassunti, a condizione che non abbiano lavorato a tempo indeterminato nei sei mesi precedenti presso qualsiasi datore di lavoro.


Partecipa alla discussione sul forum.