Legge di bilancio 2018: le assunzioni agevolate

La nuova manovra tiene conto dell’occupazione giovanile. Da gennaio 2018 è riconosciuto uno sconto triennale sui contributi previdenziali pari al 50% ai datori di lavoro del settore privato che assumono giovani con contratti a tutele crescenti. L’esonero spetta anche per le assunzioni avvenute nei mesi di novembre e dicembre 2017, ferma restando la decorrenza dal primo gennaio 2018, e i casi di trasformazione di un contratto di apprendistato in contratto a tempo indeterminato, qualunque sia l’età anagrafica al momento della prosecuzione e quando un datore di lavoro assume, entro sei mesi dal conseguimento del titolo di studio, studenti che abbiano svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro o di apprendistato per il conseguimento del titolo di studio.


Partecipa alla discussione sul forum.