Le ritenute d’acconto subite dai “nuovi minimi” sono recuperabili direttamente in Unico


Con la risoluzione n. 55/E del 5 agosto, l’Agenzia delle Entrate dà il via libera all’indicazione nella dichiarazione dei redditi delle somme erroneamente trattenute sui compensi/ricavi dei contribuenti che hanno aderito al regime fiscale di vantaggio. Esattamente, come previsto dalla risoluzione 47/2013 per le ritenute 4% sui bonifici relativi a lavori di recupero del patrimonio edilizio e/o di risparmio energetico, anche le altre ritenute subite dai “nuovi minimi” possono essere scomputate nel modello Unico Pf 2013, purché regolarmente certificate dal sostituto d’imposta.


Partecipa alla discussione sul forum.