Le novità del decreto conti pubblici


Continuiamo con le novità recate dal disegno di legge di conversione del Dl 50/2017, contenente “Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure per lo sviluppo”.  Locazioni brevi: ai fini del nuovo regime, rilevano anche le locazioni brevi stipulate tramite soggetti che gestiscono portali telematici; un regolamento ministeriale dovrà definire i criteri in base ai quali l’attività di locazione breve si presume svolta in forma imprenditoriale; i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare e quelli che gestiscono portali telematici trasmettono i dati relativi ai contratti di locazione e di sublocazione breve conclusi per il loro tramite entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello a cui gli stessi si riferiscono; i soggetti residenti nel territorio dello Stato che esercitano attività di intermediazione immobiliare e quelli che gestiscono portali telematici, qualora incassino i canoni o i corrispettivi ovvero intervengano nel pagamento dei compensi, operano, in qualità di sostituti d’imposta, una ritenuta del 21% all’atto del pagamento al beneficiario dei canoni o dei corrispettivi; il soggetto che incassa il canone o il corrispettivo è responsabile del pagamento dell’imposta di soggiorno e del contributo di soggiorno, nonché degli ulteriori adempimenti previsti dalla legge e dal regolamento comunale; eliminata la disposizione che prevedeva la stipula di convenzioni tra l’Agenzia delle Entrate e i soggetti che utilizzano in Italia i marchi di portali di intermediazione on-line, per definire le modalità di collaborazione per il monitoraggio delle locazioni concluse con il loro intervento.


Partecipa alla discussione sul forum.