LE ADDIZIONALI COMUNALI E I CUD “SBAGLIATI”

L’anticipo delle scadenze fiscali ha generato già i primi problemi. Le addizionali comunali e le delibere in merito dei Comuni hanno determinato errori nei CUD dell’INPS.
Le nuove scadenze di compilazione, i primi di gennaio, hanno fatto “trascurare” le delibere sulle aliquote variate dei grandi Comuni (tra cui Roma, Palermo, Bologna, Ancona). Pertanto l’Istituto si trova a dover rispedire i CUD aggiornati ad oltre un milione e 600mila contribuenti. Per i datori di lavoro privati ed alcuni Enti locali, i cui ritardi sono informalmente segnalati, qualche problema in meno, ma anche loro hanno fatto i conti con lo sblocco delle addizionali volute dalla Finanziaria 2007. Se quest’anno è andata così, cosa succederà l’anno prossimo quando i CUD dovranno essere consegnati ai lavoratori entro il 28 febbraio? Se la scadenza per le delibere delle addizionali è prevista il 15 febbraio sicuramente andremo incontro ad altri TILT…..


Partecipa alla discussione sul forum.