LAVORO: via libera al riposo settimanale anche non di domenica

di Redazione

Pubblicato il 28 giugno 2011



Il Ministero del lavoro apre alla possibilità di usufruire del riposo settimanale anche non di domenica. Nella risposta all’interpello 26/2011 della Direzione generale per l'attività ispettiva, si spiega che il principio della coincidenza del riposo settimanale con la domenica è previsto sì dalla legge ordinaria (Dl 66/03, art. 9) ma solo in via tendenziale. Non è contemplato da una norma costituzionale. Il Dl stabilisce che “il riposo di 24 ore consecutive può essere fissato in un giorno diverso dalla domenica e può essere attuato mediante turni per il personale interessato a modelli tecnico/organizzativi di turnazione particolare ovvero addetto ad attività aventi specifiche caratteristiche”. Per cui le imprese che adottano detti modelli tecnico/organizzativi di turnazione possono svolgere attività lavorativa nel giorno della domenica, a prescindere dal settore produttivo di appartenenza. Resta fermo l’obbligo di rispettare la regola: il riposo settimanale va goduto ogni sette giorni, va poi cumulato con le ore di riposo giornaliero e può essere calcolato come media in un periodo non superiore a 14 giorni.