Lavoro: se il licenziamento è dichiarato illegittimo il datore paga tutti contributi previdenziali


In risposta ad un interpello, il  Ministero del lavoro ha precisato che, nel caso di licenziamento dichiarato illegittimo a seguito di ordinanza cautelare emessa dal giudice ex art. 700 del codice di procedura civile con la quale sia stata disposta la reintegrazione nel posto di lavoro, il datore di lavoro è obbligato all’adempimento di tutti gli obblighi connessi al rapporto di lavoro, incluso quello relativo al versamento dei contributi previdenziali a favore del dipendente reintegrato.


Partecipa alla discussione sul forum.