Lavoro: salve le feste patronali


Le feste patronali restano festive. Mancando l’approvazione del DPCM a sostegno della manovra di ferragosto che prevedeva l’abolizione delle festività non concordate con la Santa Sede, le celebrazioni nazionali, le festività dei santi patroni, eccezion fatta per 25 aprile, 1° maggio e 2 giugno, non essendoci alcuna previsione normativa espressa in merito a modifiche delle date di dette ricorrenze, resta vigente la disciplina contrattuale di comparto. In altre parole: le festività non sono abolite.


Partecipa alla discussione sul forum.