Lavoro: paternità anche ai lavoratori autonomi


Nella circolare Inps n. 128 del 11 luglio 2016 si spiega la paternità accordata ai lavoratori autonomi. Artigiani e commercianti, ed anche imprenditori agricoli e pescatori autonomi, hanno diritto a tre mesi retribuiti in caso di morte o grave infermità della madre o di abbandono o di affidamento esclusivo del figlio. La novità, introdotta dalla riforma del Jobs act, vale per gli eventi che si sono verificati dal 25 giugno 2015; per quelli precedenti, limitatamente ai periodi successivi a tale data. Per il diritto all’indennità, il lavoratore deve essere in regola con il pagamento dei contributi per il periodo indennizzabile. L’indennità va richiesta a mezzo domanda all’Inps inviata via Pec o con raccomandata postale con il modello SR01. Da settembre la procedura diventerà telematica.


Partecipa alla discussione sul forum.