Lavoro: licenziamenti fuori fino ad aprile

di Angelo Facchini

Pubblicato il 21 dicembre 2021

Il Governo blinda i licenziamenti fino ad aprile: le aziende, che occupano in media 250 o più dipendenti, il prossimo anno potranno effettuare licenziamenti collettivi e individuali solo dopo una comunicazione preventiva di 90 giorni prima della data di risoluzione. In mancanza della comunicazione, i licenziamenti sono nulli. Lo stabilisce l'emendamento all'art. 77-bis al ddl di bilancio 2022, con nuove disposizioni in materia di cessazione dell'attività produttiva.