Lavoro: le sanzioni per chi assume migranti senza regolare permesso

di Angelo Facchini

Pubblicato il 6 marzo 2019

Dallo scorso 2 marzo, con l'entrata in vigore del decreto del Ministero dell’Interno n. 151 del 2018, sono inasprite le sanzioni accessorie per chi impiega migranti senza permesso di soggiorno. La nuova misura si attesta la 30%, che si aggiunge alla misura fissa di 5.000 euro.