Lavoro: le nuove regole per i disabili


Il Dl n.151/2015, all’art.3, ha disposto che dal 1° gennaio 2017, per i datori di lavoro privati che occupano da 15 a 35 dipendenti, partiti politici, organizzazioni sindacali ed organizzazioni che, senza scopo di lucro, operano nel campo della solidarietà sociale, dell’assistenza e della riabilitazione, l’insorgenza dell’obbligo di assunzione di lavoratori disabili non è più subordinata all’effettuazione di una “nuova assunzione” ma al raggiungimento del limite di 15 lavoratori computabili. Il numero di disabili da assumere varia a seconde dei lavoratori computabili: da 15 a 35: 1; da 36 a 50: 2; oltre 50: 7% dei lavoratori occupati.


Partecipa alla discussione sul forum.